INTERPRETEIL SOGNO DI DIVENTARE INTERPRETE

Le lingue sono sempre state il fil rouge della mia vita personale e professionale. Una passione profonda che ho maturato sin da piccola, quando ho cominciato a guardare film e serie tv in lingua originale e quando ancora alle scuole elementari ho iniziato a sognare di voler fare l’interprete e viaggiare per il mondo.

ACCADEMICOIL MIO PERCORSO ACCADEMICO

Il mio percorso di studi mi ha portato proprio lì dove volevo arrivare. Dopo essermi diplomata al liceo linguistico con inglese, spagnolo e tedesco, ho ottenuto la laurea triennale in Mediazione Linguistica per le lingue inglese e spagnolo presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Carlo Bo di Firenze, con una votazione di 110 e lode. Successivamente, sono entrata alla Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori di Forlì (una delle scuole italiane più rinomate per questa professione), dove mi sono laureata sempre con inglese e spagnolo, che sono quindi diventate le mie lingue di lavoro. Inoltre, nell’ultimo anno ho iniziato due percorsi di specializzazione, in ambito medico e in ambito enologico. Due settori molto diversi tra loro, ma ugualmente affascinanti.

“Not everyone who knows how to write can be a writer. Not everyone who knows two languages can be a translator.”

(N. Kelly)

LINGUEL’AMORE PER LE LINGUE E I VIAGGI

L’amore per il viaggio e per le lingue ha sicuramente aiutato la mia professione permettendomi di espandere i miei orizzonti e di spaziare tra luoghi e culture diverse dalla mia. Interpreti e traduttori sono ponti non solo tra persone che non parlano la stessa lingua, ma anche tra mondi a volte anche molto distanti tra loro. È proprio questo aspetto che mi ha fatto da subito innamorare di questo lavoro.

ESPERIENZEESPERIENZE ALL’ESTERO

Durante i miei anni a Forlì, ho avuto l’opportunità di trascorrere un semestre presso un college statunitense, il Vassar College di Poughkeepsie (New York), per svolgere la ricerca per la mia tesi di Laurea Magistrale e riprendere il mio francese ormai arrugginito. Un sogno che è diventato realtà, quello di studiare oltreoceano. Lì, oltre ad essere maturata a livello personale, ho avuto modo di rafforzare il mio inglese, che adesso è a un livello ottimo.

Nel 2017 ho partecipato come interprete al MEUS (Model European Union Strasbourg): una settimana di simulazione dei lavori di Parlamento e Commissione Europea che ha avuto luogo proprio nella sede del Parlamento a Strasburgo. Un’attività bellissima, ricca di sfide, che mi ha fatto crescere molto a livello professionale.

Sempre nel 2017 ho partecipato al WISE Interpreting Workshop, un seminario organizzato da interpreti professionisti per interpreti in cui abbiamo svolto una settimana di esercitazione e networking.

FREELANCELA VITA DA FREELANCE

Nel 2017, dopo la laurea, ho deciso di diventare freelance: essere una libera professionista mi permette di adattarmi alle esigenze del cliente con grande flessibilità, soddisfacendo le sue necessità nel miglior modo possibile.

Lavoro inoltre come insegnante in corsi di triennale in Mediazione Linguistica e in Master in Interpretazione di Conferenza. Impartisco poi lezioni private di inglese per ogni livello.

Membro AITI.

Sono inoltre certificata per lavorare da remoto sulla piattaforma Interprefy.